Si è concluso a Ischia il week-end dedicato al diritto dell’Unione europea, organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Napoli e dalla commissione di diritto dell’Unione Europea e Internazionale. I lavori, coordinati dal presidente del foro partenopeo Armando Rossi, hanno affrontato le diverse tematiche riguardanti il ruolo e la funzione dell’avvocato europeo, con sessioni di lavoro dedicate alle novità normative e giurisprudenziali dell’Unione Europea, con specifico riferimento alla libera circolazione dei dati, al diritto della concorrenza, ai fondi europei, al diritto penale europeo, al diritto sportivo nell’Unione Europea, al futuro dell’Unione politica Europea, in occasione del sessantesimo anniversario dei Trattati di Roma.

L’evento è stato patrocinato dal consiglio Nazionale forense, dalla rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni, dalla Regione Campania, dall’ Unione avvocati europei, dalla biblioteca di Castel Capuano “Alfredo De Marsico”, dall’Associazione Forense isola d’Ischia e dai Comuni ischitani.

Lo stage, come tradizione, è stato dedicato alla memoria dell’avvocato penalista Andrea Cafiero, consigliere dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, scomparso anni fa e animato da grande interesse per il Diritto internazionale e dell’Unione Europea. Durante la due giorni di lavori si sono alternati illustri relatori, provenienti dal mondo accademico, giudiziario e istituzionale europeo, nonché qualificati esponenti della classe forense e molti presidenti dell’Ordine Avvocati appartenenti ai vari distretti nazionali.

Il Comitato scientifico dello stage era composto dagli avvocati: Umberto Aleotti, Francesco e Mariangela Avolio, Anna Battaglia, Tiziana Campese, Maurizio Carrabba, Maurizio De Martino, Roberto Giovene di Girasole, Salvatore Guzzi, Vincenzo Marzuillo, Florinda Monacò, Simona Pinto, Barbara Russo e Maria Teresa Stile.